Risoluzione dei rapporti contrattuali con Aeroitalia

Giugno 27, 2023
Share

Risoluzione dei rapporti contrattuali con Aeroitalia

Forlì Airport, società di gestione dell’Aeroporto di Forlì e della controllata Go To Travel, nella giornata di domenica 25 giugno 2023 ha ufficialmente rescisso il rapporto di collaborazione con la compagnia aerea Aeroitalia con effetto immediato.

Come affermato dal Dottor Andrea S. Gilardi – Business, Aviation & Communication Director di F.A. – la punta dell’iceberg sarebbero stati i numerosi ritardi e le cancellazioni verificatesi nella giornata di sabato 24 giugno relative ai voli per Lampedusa, Comiso e Pantelleria. Una serie di disagi che hanno vanificato l’avvio delle vacanze estive per numerosi passeggeri e che ha rappresentato il culmine di una serie di continue inadempienze da parte del vettore verificatesi già da marzo (mese di partenza dei voli GoTo Fly operati da Aeroitalia).

Nel Comunicato Stampa diramato da Go To Travel si afferma inoltre che: “la decisione relativa alla risoluzione è maturata a seguito dei numerosi, reiterati tentativi – purtroppo non accolti dal vettore – volti a ricomporre e rinnovare un clima di proficua fiducia e collaborazione; così da ristabilire, eliminando i disagi dovuti a ritardi, cancellazioni, rimborsi e riprotezioni su altri voli, l’auspicata e regolare attività degli aeromobili impiegati nelle connessioni da e per l’aeroporto di Forlì”.

Il Dottor Gilardi, nelle interviste rilasciate alle principali testate giornalistiche del territorio emiliano-romagnolo, ha messo in evidenza come il percorso che ha portato alla decisione di rescindere il contratto con il vettore Aeroitalia sia, sostanzialmente, sotto gli occhi di tutti (passeggeri, territorio, personale aeroportuale) e ha inoltre rassicurato tutti coloro che avevano già acquistato il biglietto per una delle destinazioni offerte da GoTo Fly e che avrebbe dovuto operare il vettore Aeroitalia. Queste le sue parole a proposito: “confermiamo che tutti i voli già previsti a programma su GoTo Fly restano operativi, nello stesso giorno e negli stessi orari (salvo minime variazioni dovute agli slot degli aeroporti). Nelle prossime ore daremo indicazioni di quali saranno i vettori che andranno ad operare le rotte, per le quali abbiamo peraltro oltre 30.000 prenotazioni”.

Sempre nel Comunicato Stampa diramato da Go To Travel si legge infatti che le tratte in precedenza effettuate da Aeroitalia saranno operate, in continuità con quanto già comunicato al mercato e consultabile sul sito www.goto-fly.it, da altri vettori europei in grado di gestire con le rispettive flotte tutte le destinazioni in programma sia nel corso della presente stagione estiva sia nella prossima stagione invernale.

Forlì Airport, nonostante la risoluzione del rapporto con Aeroitalia, continuerà a cercare nuove opportunità e strategie che possano garantire lo sviluppo dello scalo forlivese e che assicurino ai passeggeri un’esperienza piacevole e funzionale.