Non vuoi separarti dal tuo amico a quattro zampe nemmeno durante le vacanze?
Ecco qui cosa devi sapere per un volo in piena regola.

  • L’accesso in aeroporto agli animali domestici è consentito nel rispetto delle norme di igiene e di sicurezza. In particolare i cani devono essere condotti al guinzaglio e dotati di museruola, oppure essere tenuti chiusi in appositi ed adeguati contenitori. Ti ricordiamo inoltre di portare con te anche la paletta igienica.
  • Il servizio di trasporto animali (cani, gatti e furetti) non è disponibile su tutti gli aeromobili e le dimensioni massime imbarcabili variano a seconda dell’aeromobile utilizzato. È quindi importante informarsi in anticipo con la Compagnia di trasporto.
  • Al momento della prenotazione occorre segnalare alla Compagnia la presenza dell’animale e verificare le disposizioni vigenti nello Stato di destinazione del volo, in particolare per quel che riguarda vaccinazioni e documentazione necessaria.
  • Per un viaggio entro i confini nazionali, è sufficiente l’esibizione del libretto sanitario, dal quale si possano evincere le vaccinazioni alle quali è stato sottoposto l’animale.
  • Il Regolamento UE 576/2013 prevede che i cani, gatti e furetti che viaggiano all’estero per motivi non commerciali, siano accompagnati dal passaporto per animali da compagnia, rilasciato su richiesta del proprietario dal Veterinario della ASL di competenza. Requisito indispensabile per rendere il passaporto valido per l’espatrio è la vaccinazione antirabbica, poiché la rabbia è ancora presente in molti Paesi esteri.
  • Ricorda che un animale di età inferiore ai 3 mesi non può viaggiare all’estero, poiché non è ancora stato sottoposto al vaccino antirabbica.
  • Verifica se sono richieste delle garanzie aggiuntive dal paese di destinazione del volo.
  • Controlla se è prevista la quarantena, una volta arrivato a destinazione.
  • Devi avere cura del tuo amico a quattro zampe durante il volo mantenendolo, dal momento dell’imbarco sino allo sbarco, costantemente nel contenitore.
    A bordo dell’aeromobile, il trasportino deve essere collocato a terra, ai piedi o sotto il tuo sedile, non può quindi viaggiare sulle poltrone eventualmente non occupate, né sulle tue gambe.
  • I cani da assistenza vengono imbarcati con il passeggero. In questo caso il trasporto è gratuito, ma dovrà comunque essere segnalata la presenza dell’animale al momento della prenotazione del biglietto.
    I cani guida possono essere ammessi a bordo solo se il passeggero è in possesso di un documento ufficiale rilasciato da un’organizzazione certificata per l’addestramento dei cani di accompagnamento, che attesti che il cane è perfettamente addestrato alla guida. Il cane deve indossare l’apposita imbragatura di identificazione e deve essere munito di guinzaglio; alcune Compagnie aeree richiedono anche la museruola.
  • Non sono MAI ammessi roditori, anche se regolarmente prenotati. Tra questi ricordiamo: cavie, porcellini d’India, criceti, cincillà, gerbilli, scoiattoli giapponesi, topi ballerini.

ANIMALI DI PICCOLA TAGLIA

Se viaggi con un animale di piccola taglia, devi sapere che:

  • Le misure dell’apposito contenitore (semirigido o morbido, resistente, con fondo impermeabile ed assorbente e dotato di fori per l’aerazione), in cui viene trasportato l’animale devono rientrare in quelle standard o comunque consentite dalla Compagnia: il trasportino deve consentire all’animale di stare in posizione comoda, di girarsi e di accucciarsi.
  • Il peso complessivo, compreso quello della gabbia e del cibo necessario durante il viaggio, non deve superare gli 8 o 10 kg, a seconda della Compagnia aerea, con la quale hai scelto di viaggiare
  • L’animale non deve emanare odore sgradevole o recare disturbo agli altri passeggeri, in caso contrario, non verrà accettato a bordo dell’aeromobile e/o trasportato in stiva.
  • È obbligatoria la prenotazione.
  • Il mancato rispetto delle presenti disposizioni e di quelle fornite dalla Compagnia avrà come conseguenza il mancato imbarco dell’animale sul volo.

ANIMALI DI GROSSA TAGLIA

Se viaggi con un animale di grossa taglia, devi sapere che:

  • È obbligatorio il trasporto in stiva, che deve essere pressurizzata, illuminata e riscaldata.
  • Il contenitore deve essere conforme alle norme IATA per il trasporto in stiva dell’animale: in genere viene utilizzato un trasportino rigido, la cui scocca deve essere costituita solo da fibre di vetro o da plastica rigida; se è dotato di rotelline, queste devono essere tolte, se queste sono retraibili, vanno bloccate con del nastro adesivo; eventuali museruole o guinzagli non devono stare all’interno del trasportino e l’animale deve poter stare in piedi e girare su sé stesso.
  • La prenotazione deve essere fatta con congruo anticipo.
  • Il mancato rispetto delle presenti disposizioni e di quelle fornite dalla Compagnia avrà come conseguenza il mancato imbarco dell’animale sul volo.